Vini Francesi


Questa sezione è dedicata alla Vendita Online di vini Francesi. SangiShop vi accompagnerà  nella scelta dei vini Francesi, descrivendo ogni vino nelle sue qualità  e caratteristiche essenziali al fine di aiutare il cliente ad individuare il vino che meglio soddisfi i propri gusti e le proprie esigenze.

Sebbene la sua fama derivi maggiormente dallo Champagne, la Francia produce vini che sono tra i più prestigiosi al mondo in tutte le regioni della nazione! La storia vitivinicola Francese è antichissima e risale a prima della conquista della Gallia da parte dei Romani, furono infatti i Greci a introdurre la produzione del vino mentre i Romani ne iniziarono solo il commercio. La particolarità dei vini Francesi, che li distingue dai delle altre regioni vitivinicole europee e del mondo, è che ogni bottiglia prende il nome dai luoghi in cui viene prodotta facendo si che il lessico enologico rimanga di origine francese.

I Vini Francesi

La viticoltura in Francia è attualmente diffusa su tutto il territorio nazionale tanto che solo la Spagna e l'Italia hanno superfici coltivata a vite maggiore. Nonostante sia diffusa in tutto il territorio nazionale la viticoltura francese si basa molto sul terroir, infatti va considerato che ci sono varietà di uve che si adattano meglio al territorio rispetto ad altre, un esempio viene dal Pinot Nero o dallo Chardonnay in Borgogna. La maggior parte delle uve Francesi, dato il successo ottenuto in patria si sono diffuse in tutti i paesi del mondo dove spesso di cerca di emulare la qualità Francese senza però riuscirci. La qualità dei vini Francesi è dovuta infatti al terroir ovvero un insieme di più componenti che spesso vengono erroneamente associati al terreno. Il terroir è un insieme di aspetti riguardanti la posizione geografica, il clima, il suolo, la tipologia di vitigno e la vinificazione, secondo l'enciclopedia esso è "il rapporto tra un prodotto e il suolo in cui è coltivato". Proprio per questo vediamo che in Francia si sviluppano moltissimi vini anche con caratteristiche molto diverse tra loro, che derivano appunto dalle diverse zone di coltivazione. La fama dell'enologia francese è dovuta anche al Beaujoulais Nouveau, il primo vino novello.

La qualità dei Vini Francesi

Nei primi anni del '900 nacque l'esigenza di costruire un sistema di qualità dei vini Francesi. In seguito alla prima guerra mondiale e alla conseguente distruzione di moltissimi vigneti, la produzione di vini Francesi cambiò rotta: si iniziarono a produrre vini più ordinari a discapito dei vini più pregiati, sempre più rari da produrre e reperire. Intorno agli anni '30 la situazione iniziò a cambiare portando alla luce l'esigenza di creare un sistema di qualità dei vini. Nasce così la denominazione AOC, il corrispettivo della denominazione DOC Italiane. I criteri per l'appartenenza alla categoria AOC sono sette:

-Territorio

-Uve

-Pratiche colturali

-Resa

-Grado alcolico

-Tecniche Enologiche

-Controlli Organolettici

Accanto alla denominazione AOC troviamo altre due denominazioni che sono: "Vin de Pays" che corrisponde all'italiano IGT e "Vin de Table" che corrisponde all'italiano IGP.