Vini Dolci e liquorosi


L'Italia è da sempre la patria di una vastissima produzione vitivinicola di altissima qualità. I vini bianchi, vini rossi e vini rosati Italiani godono di fama mondiale e sono apprezzati ovunque grazie alla loro altissima qualità, alle caratteristiche organolettiche e al sapore che contraddistingue i vini Italiani rendendoli tra i migliori prodotti in tutto il mondo. Il panorama enologico italiano però non è limitato solo ai classici vini bianchi, rossi e rosati ma si arricchisce attraverso vini dolci e liquorosi.

I vini dolci 

I vini dolci sono stati capaci di conquistare tutti per le loro note delicate e gli aromi dolci e armoniosi. La storia millenaria del vino vede i vini dolci come i primi vini prodotti. Nell'antichità infatti non si conoscevano tutte le tecniche di vinificazione appropriate, proprio per questo motivo i vini venivano resi più dolci dal miele, dallo zucchero o da altre spezie. La produzione è molto più complessa rispetto ai vini classici e verte sulla conservazione dello spirito dell'uva e del suo sapore. I vini dolci si distinguono dai vini "normali" dalla quantità di zucchero: se la quantità di zucchero supera i 45g/l allora si definisce vino dolce, se la quantità di zucchero è compresa tra i 12 e i 45 g/l allora di definisce amabile mentre se la quantità di zucchero è minore di 12g/l il vino si definisce secco. Come per i vini secchi, esistono più tipologie di vini dolci.

Vini Dolci Fermi

I vini dolci fermi sono vini che presentano una gradazione alcolica che va dai 6 ai 10 gradi ed hanno una quantità di zucchero superiore ai 45g/l. I vini dolci fermi sono vinificati come i corrispettivi secchi con l'unica differenza che la vinificazione viene interrotta dall'aggiunta di anidride solforosa. I vini dolci fermi sono perfetti con piatti di pesce e come accompagnamento di frutta e dolci.

Vini Dolci Frizzanti o Spumanti Dolci

I Vini Spumanti Dolci sono perfetti da degustare a fine pasto. I migliori e più famosi sono il Moscato d'Asti e il Brachetto d'Acqui. Gli spumanti dolci sono ottenuti da uve aromatiche ottenuti sia con metodo Charmant che con metodo classico. Quest'ultimo metodo consiste nell'aggiunta di una miscela zuccherina ai vini dolci, la cui fermentazione viene interrotta anticipatamente.

Vini Liquorosi

Un altro tipo di vini, diversi per sapore e per vinificazione dai classici, sono i vini liquorosi. Questi vini hanno una gradazione alcolica che va dai 15 ai 22 gradi, più alta sia dei vini dolci che dei vini secchi e vengono anche detti "vini fortificati". Questo nome è dovuto alla loro storia. Durante il commercio dei vini infatti questi venivano fortificati attraverso l'aggiunta di vari liquori per aiutare la conservazione e per farli arrivare intatti a destinazione. La produzione dei vini liquorosi è più complessa di quella dei vini dolci. Questa infatti si ottiene attraverso la fortificazione di un mosto in fermentazione o di un vino completamente fermentato con l'aggiunta di alcol puro o di acquavite al fine di fortificarli e di aumentare la gradazione alcolica. La fortificazione conferisce a questi vini non solo una gradazione alcolica più alta ma anche caratteristiche organolettiche diverse che li contraddistinguono dai vini secchi.