Spumanti e Prosecchi


In Italia la tradizione vuole che ogni festività sia accompagnata con un brindisi con una bottiglia di bollicine, più o meno pregiata a seconda dell'occasione, da stappare. La Francia vanta l'eccellenza dei vini frizzanti: lo Champagne Francese ma anche in Italia possiamo trovare una vastissima quantità di vini frizzanti perfetti per l'occasione, stiamo parlando di Spumanti e Prosecchi. Sebbene possano sembrare nomi di uno stesso vino, spumanti e prosecchi sono diversi tra loro, certo non sono lontani ma non possono neanche essere considerati come la stessa cosa. Vediamo quali sono le analogie e le differenze tra i due vini frizzanti

Gli Spumanti

Quando parliamo di spumante non parliamo di un vino particolare ma di una categoria di vini, ovvero quelli che producono spuma quando vengono stappati. Gli spumanti possono essere prodotti sia col Metodo Classico che sol metodo Martinotti- Charmant. Come per i Prosecchi, in commercio troviamo spumanti dry, extra dry, brut ed extra brut in base alla dolcezza dello spumante. 

Il Prosecco

Contrariamente a quanto accade per gli Spumanti, col Prosecco non parliamo di una categoria di vini ma di un unico vino prodotto in alcune zone del Veneto e del Friuli Venezia Giulia dai vitigni Glera, Verdiso, Pinot Bianco, Grigio o Nero e solo con metodo Charmant. Il Prosecco è un vino bianco con denominazioni DOC e DOCG, in base al tipo di Prosecco e alla zona di provenienza, ad esempio il prosecco proveniente dalla zona di Conegliano-Valdobbiadene, il cosiddetto Prosecco di Valdobbiadene ha denominazione DOCG. Il prosecco si presenta di un colore che va dal giallo paglierino scarico al giallo paglierino carico, ha un aroma fruttato ed allo stesso tempo floreale. In base alla pressione e all'anidride carbonica possiamo distinguere tre tipi di prosecco:

-Tranquillo: privo di anidride carbonica e di pressione

-Frizzante: con una bassa percentuale di anidride carbonica ed una pressione massima di 2,5 atmosfere

-Spumante: con un'alta percentuale di anidride carbonica e una pressione minima di 3 atmosfere. 

In base invece al livello di zuccheri presenti nel vino troviamo

Brut con una quantità di zuccheri inferiore ai 12 grammi per litro

Extra Dry, il più comune avente una quantità di zuccheri compresa tra i 12 e i 17 grammi per litro

Dry, il più dolce, con una quantità di zuccheri compresa tra i 17 e i 32 grammi per litro.

Differenze Tra Spumanti e Prosecchi

Come abbiamo visto Prosecchi e Spumanti non sono la stessa cosa, anzi, spesso i prosecchi non sono neanche spumanti. Le differenze tra i due vengono prima di tutto dal fatto che gli spumanti sono una vera e propria categoria di vini mentre il prosecco è un vino singolo. Da questo deriva che gli spumanti possono essere prodotti in più zone e da più tipologie di uve mentre i prosecchi hanno una zona di produzione ben delineata e vengono prodotti attraverso un tipo particolare di uve. L'ultima differenza viene dal metodo di produzione, in particolare l'anidride carbonica degli spumanti si va a creare durante la fermentazione mentre quella dei prosecchi viene aggiunta attraverso pressioni.