Sicilia


I rossi siciliani hanno tutto il fascino del sole, del mare e delle tradizioni vitivinicole più antiche. Il vino e la vite hanno accompagnato la storia della Sicilia dai suoi albori fino ai tempi recenti. Molte specie autoctone furono introdotte addirittura dai Fenici. La ricchezza enologica dell’isola e le sue storiche tradizioni fanno della Sicilia una terra che può vantare oltre cento vitigni autoctoni capaci di dar vita a vini di qualità eccezionale. Tra le uve a bacca rossa abbiamo: il Nero d’Avola, il Nerello Mascalese e Cappuccio, l’Etna Nero e il Syrah

Il Nero d’Avola è un vino dal colore rosso rubino più o meno intenso rispetto alla zona di produzione. Questo grande vino siciliano ha caratteristiche olfattive molto avvolgenti e al tempo stesso semplici e dirette. Al gusto si presenta asciutto e potente, con una buona tannicità che lo rende rovente nel finale. A questo vino armonico ed equilibrato si abbinano molto bene i sapori della cucina tradizionale siciliana fatta di primi piatti al forno, arancini e anche primi piatti elaborati di pesce. 

Il Nerello Mascalese è un vino molto celebre per la sua finezza ed eleganza. Questo rosso siciliano si presenta con un colore rosso ciliegia tendente al granato mentre sono inconfondibili le sue note di frutti rossi e spezie. Vino leggero, mediamente acido e decisamente salato e minerale questo rosso accompagna splendidamente con ragù di carne, risotti elaborati e grigliate di carne mista.

Il Syrah è un rosso dal color rubino intenso con sfumature violacee. Vino dal profumo avvolgente con richiami di frutta e spezie si caratterizza per la sua ricca struttura e persistenza. Il Syrah è un rosso mediamente tannico, contraddistinto dalla sua freschezza e morbidezza che ben si accompagna a pasti a base di carni rosse alla griglia e alla cacciagione in generale tra cui spiccano i sughi al ragù di cinghiale.

Prodotto aggiunto alla Wishlist