Piemonte


Il Piemonte è per molti aspetti la massima espressione della varietà del territorio e della valorizzazione dei terroir. La Regione si attesta tra quelle con la produzione di vino qualitativamente più ricca in Italia. I vini piemontesi sono legati all’eccellenza e a metodi classici che trovano oggigiorno declinazioni diverse e riletture sperimentali. La varietà dei suoi paesaggi rende i vini rossi piemontesi diversi per caratteristiche in base alla zona di produzione ma sono comunque tutti accomunati da un sapore marcato e da fragranze inebrianti.

 I vitigni a bacca nera di maggiore spicco in Piemonte sono: la Barbera, il Nebbiolo, il Brachetto ed il celebre Barolo.

La Barbera è un vino dal colore rosso intenso che si avvicina al granato man mano che invecchia. Questo vino si caratterizza per la piacevolezza dei suoi tannini pronunciati ma mai invadenti e dalla sua incredibile acidità. I sentori fruttati, il corpo snello e la sua bevibilità rendono la Barbera un vino eccezionale per accompagnare infiniti abbinamenti sia a base di carni rosse e selvaggine sia a piatti più elaborati e raffinati come le tartare e i risotti al tartufo.

Il Nebbiolo rosso si caratterizza per il suo color rubino mediamente trasparente che tende al color mattone. Al naso è un vino molto articolato con note fruttate, floreali e toni balsamici. Il gusto presenta una struttura robusta, donatagli da tannini spiccati e avvolgenti e da una decisa acidità. Tra gli abbinamenti più riusciti con questo vino dal grande fascino troviamo piatti a base di manzo, maiale e pollo. Inoltre il Nebbiolo si accompagna splendidamente con taglieri di salumi e formaggi stagionati.

Il Barolo è un vino molto celebre e apprezzato che si caratterizza per il suo colore granato con riflessi aranciati. Le note floreali e speziate e il gusto elegante e persistente lo rendono un ottimo alleato per accompagnare a tavola piatti raffinati come risotti al tartufo e funghi porcini ma anche carni rosse, selvaggina e cacciagione.