Tipologia Nazione Regione Produttore

Lista dei prodotti ordinati per produttore Abbazia Santa Anastasia

Agricoltura


Coltiviamo le nostre terre secondo principi sani e naturali. L’applicazione dei postulati di Rudolf Steiner all’agricoltura moderna ci ha guidati verso un sistema agricolo dove le nostre viti crescono e producono senza l’ausilio di prodotti chimici, restituendoci frutti che si trasformano in vini unici ed irripetibili, che manifestano le caratteristiche del terroir che li ha prodotti.


Enologia biodinamica


L’uva, da agricoltura biodinamica, viene raccolta a mano nel momento in cui la sua temperatura è più bassa, all’aurora, quando l’ultimo sole è ormai lontano.
I grappoli, raccolti rigorosamente a mano, vengono diraspati e gli acini di uva bianca restano a macerare per 24/48 ore in serbatoi di cemento a bassa temperatura, dopo la pressatura il mosto fermenterà per effetto dei propri lieviti senza l’ausilio di lieviti selezionati, enzimi e chiarificanti.
Gli acini di uva rossa, invece, saranno pigiati in parte, svolgeranno la fermentazione spontanea, macerando per 15/20 giorni in tini troncoconici di rovere e serbatoi in cemento, anch'essi senza l’ausilio di lieviti selezionati, enzimi e chiarificanti. La temperatura di fermentazione sarà controllata senza l'ausilio di liquidi refrigeranti, ma mediante rimontaggi all'aria e delestage.
Per tutte le fasi di produzione, affinamento e maturazione non saranno utilizzati serbatoi d’acciaio ma esclusivamente cemento e legno, quando i vini  raggiungono il giusto equilibrio di maturazione saranno imbottigliati senza subire trattamenti chimici, fisici e meccanici.
Questo processo di produzione ci permette di portare in bottiglia vini dalle caratteristiche uniche, non determinate da additivi. Vini irripetibili e di grande piacevolezza che non lasciano spazio all’indifferenza.


Energia pulita


L’attenzione che Abbazia Santa Anastasia rivolge all’ambiente e alla natura incontaminata, di cui è circondata, ha preso le mosse nel 2003, quando è iniziato il processo di conversione al biologico dei propri vigneti proseguendo poi nel 2005 con l’attivazione del metodo biodinamico ma questo non è stato un traguardo, bensì un nuovo punto di partenza; il 6 luglio del 2007 fra lo splendido anfiteatro naturale di vigneti e la cantina viene installato un impianto fotovoltaico che con una superficie di circa 780 mq di pannelli in silicio produce 94,5 kWh di energia elettrica che riescono a soddisfare circa il 80% del fabbisogno energetico della Cantina e dell’adiacente Resort.
L’energia solare rappresenta  solo l’inizio di un percorso fatto di impegno per la salvaguardia dell’ambiente e della natura, per una produzione responsabile dei vini.

Non ci sono prodotti

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Vai alla cassa