Cannubi 2010 Damilano Barolo DOCG

Cannubi 2010 Damilano Barolo DOCG

76,30 €

100% pagamenti sicuri

Ordina entro 9 ore e 51 minuti e ricevilo Domani con GLS/SDA

Descrizione

Il Barolo Cannubi è considerato il Grand Cru del Barolo, un vino straordinario in fatto di stile ed eleganza. L’assoluta qualità delle uve provenienti dalla collina di Cannubi è determinata dalla particolare composizione del terreno: sono suoli poco evoluti, costituiti da marne argillose grigio-biancastre in superficie. Il terreno dove si trovano le vigne di Damilano ha un’alta percentuale di sabbia (fino al 45%) che regala alle uve profumi intensi di ciliegia, prugna e tabacco, rosa e viola in evoluzione. Poco potassio, buon calcio e magnesio conferiscono al vino finezza ed eleganza. Di colore intenso e vivo, il vino si presenta con una concentrazione polifenolica elevata. Allo sguardo colpisce il suo colore rosso rubino granato con limitata presenza di riflessi aranciati e un profumo ampio, avvolgente, con evidenti note fruttate di ciliegia e prugna e sentori evoluti di tabacco, liquirizia e cacao. All’assaggio il palato viene avvolto da un sapore armonico, piacevolmente secco, con tannini morbidi e con sensazioni di corposità e pienezza

INFORMAZIONI TECNICHE

Prodotto
Barolo Cannubi
Denominazione
Barolo DOCG
Annata
2010
Tipologia
Vino rosso
Provenienza
Italia
Regione
Toscana
Comune di produzione
Barolo, frazione Cannubi
Varietà uve
Nebbiolo
Esposizione
Sud - Sud/Est
Vinificazione
Fermentazione a temperatura controllata per 20 giorni
Bottiglia da
0,75 l.
Colore
Rosso rubino granato con limitata presenza dinriflessi aranciati
Profumo
Ampio avvolgente, con ciliegia e prugna e sentori evoluti di tabacco, liquirizia encacao
Sapore
Armonico, piacevolmente secco, con tannini morbidi e con sensazioni di corposità e pienezza
ss1571

Il produttore: Damilano

LA STORIA

Damilano è una delle cantine storiche di Barolo dalle tradizioni antiche, ultracentenarie. L’attività della famiglia Damilano risale infatti al 1890 quando Giuseppe Borgogno, bisnonno degli attuali proprietari, iniziò a coltivare e vinificare le uve di proprietà nel comune di Barolo – il paese delle Langhe che ha dato il nome all’omonimo vino, terra bellissima e generosa che per secoli ha mostrato la propria vocazione a produrre “il re dei vini” . È però con la generazione successiva, con Giacomo Damilano, genero del fondatore, che la Cantina assume il nome attuale. È lui a dare impulso alla cura delle vigne e ad apportare costanti miglioramenti nella qualità della vinificazione fino a renderla un “gioiello” da trasmettere con orgoglio ai suoi nipoti che dal 1997 sono alla guida dell’Azienda. Guido, Mario e Paolo Damilano hanno saputo dare nuovo vigore e impulso all’azienda di famiglia, valorizzando in particolare il vitigno principe delle Langhe, il Nebbiolo, e i vigneti più vocati, primo fra tutti Cannubi.

LA CANTINA

Dal 1997 la conduzione della Cantina è in mano a Guido, Mario e Paolo Damilano, nipoti del fondatore. La Cantina, ben visibile percorrendo la provinciale Alba-Barolo a circa 1,5 km da Barolo verso Alba, quasi all’altezza con La Morra, è stata oggetto di un importante intervento di ristrutturazione ed è caratterizzata da un’architettura contemporanea e funzionale. Molto piacevole è il paesaggio delle Langhe che la circonda, ormai famoso nel mondo e non solo in quello enogastronomico grazie anche al suo inserimento, da parte dell’Unesco, nella Lista del Patrimonio Culturale Vitivinicolo Mondiale. Ma il segreto dell’alta qualità dei vini Damilano si cela nelle uve e nei vigneti, che l’Azienda conduce con la stessa cura, abilità e rispetto dei fondatori, il tutto unito alla sapienza contemporanea. Si tratta di vitigni prestigiosi, collocati nelle zone elettive, soprattutto per la produzione di uve nebbiolo. Basti pensare ai Crus Cannubi, Liste, Brunate e Cerequio.

bkg-hp-1752.jpg

Potrebbe anche piacerti