Assenzio


L'assenzio è un distillato alcolico con un'altissima gradazione alcolica e un sapore molto simile a quello dell'anice. Di colore verde brillante, si è presto guadagnato l'appellativo di fata verde per le sue caratteristiche organolettiche. Bevanda dei poeti decadenti e degli impressionisti, l'assenzio viene preceduto dalla sua fama, visibile nel celeberrimo quadro di Degas che porta proprio il nome del famigerato alcolico. Originariamente l'assenzio è un liquore incolore e insapore, però la sua preparazione mediante erbe e aromi gli conferiscono il colore e il sapore che oggi lo rendono così caratteristico e particolare.

Preparazione dell'Assenzio

L'assenzio, come tutti i distillati viene prodotto per macerazione diretta e distillazione degli ingredienti, successivamente alla macerazione e alla distillazione lo si colora con un'ulteriore macerazione usando erbe particolari come anice, coriandolo, radici di angelica, ginepro, camomilla, finocchio selvatico e aromi come semi di finocchio, anice stellato, anice, scorza di limone e scorza di arancio. 

Come Bere Assenzio

L'Assenzio è un liquore molto particolare il cui consumo non è consigliato in grandi dosi proprio per la sua altissima gradazione alcolica che lo rende forte. Viene solitamente consigliato diluito con acqua, con zucchero o come shot unito ad altri liquori come sambuca.